Come organizzare un matrimonio, tutto quello che c’è da sapere per un evento perfetto.

Come organizzare un matrimonio, tutto quello che c’è da sapere per un evento perfetto.

Quanto tempo ci vuole e come organizzare un matrimonio perfettamente?

Vademecum per mantenere i nervi saldi nell’organizzazione di un matrimonio.

Come per ogni cosa ci vogliono dei tempi ben precisi. La sposa ed i parenti stretti sperano sempre che sia tutto perfetto, e per raggiungere la perfezione è necessario fare tutto con la dovuta calma.

Si consiglia di iniziare almeno un anno prima a:

  • pensare alla location;
  • pensare alla data ed al luogo della cerimonia.

Il tempo che viene definito perfetto è proprio quello di dodici mesi, e sembra sia un’eternità, ma con tutto quello che c’è da fare si arriva sempre all’ultimo minuto, disperati per aver dimenticato quel particolare che è scappato di mente a tutti.

Cosa serve per organizzare un perfetto matrimonio?

UN’AGENDA, la risposta più banale ma il miglior suggerimento. “Perdete” una serata con il partner e segnate tutto quello che desiderate fare, dando una data prestabilita a tutto. Successivamente, andate a spuntare le cose fatte e segnatene tutti i particolari, ad esempio: quando trovate la location segnate quando dovete andare per il menù, segnate per i fiori quando andranno ad allestire e tutti i pagamenti come li avete stabiliti, per avere tutto a portata di mano e poter consultare il tutto in ogni momento.

Se siete tecnologici anche un piccolo programma di promemoria sul pc o tablet può fare al caso vostro, importante è avere ogni piccolo particolare sotto controllo.

Le decisioni, comunque sia, devono essere prese da poche persone, più voci in capitolo ci sono e maggiore sarà la confusione. Datevi dei budget da subito per evitare di sforare ed avere dei grossi problemi in futuro. Sicuramente è importante che la coppia sia completamente d’accordo sia sulle spese da affrontare sia su come gestire il matrimonio. Dunque le basi per organizzarsi al meglio sono chiarezza e tenere tutto sempre sotto controllo.

Wedding planner o fai da te?

Dubbio amletico è quello di decidere se farsi aiutare da un professionista o provare ad organizzare tutto da soli. Se si hanno le possibilità economiche e poco tempo per gestire allora sicuramente un wedding planner può aiutare, chi si rivolge ad un professionista ha la possibilità di dover solamente prendere decisioni e non di avere scadenze e incontri sempre in mente, in pratica ha un’agenda umana a disposizione.

Ma chi vuole risparmiare sulle spese non necessarie allora può benissimo farne a meno. Naturalmente chi non si avvale di un professionista ha delle responsabilità maggiori, ma nessuno è mai morto per organizzare un matrimonio. Se poi ci si vuole vivere la festa in tutto e per tutto anche organizzare tutto da soli ha il suo lato emotivo, correre a cercare la bomboniera migliore, andare a mangiare nei ristoranti per trovare la migliore location, tutto questo è parte importante dei ricordi del matrimonio.

Dunque, il consiglio più grande che si può dare ai futuri sposi su come organizzare un matrimonio è: vivete le emozioni dell’organizzazione pensando che non state organizzando un evento ma… il vostro matrimonio! AUGURI!